I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75.5% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro quando scambiano CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

Treasuries

Capire i risultati delle aste del Tesoro

Michael Brown
Analista di mercato
7 feb 2024
Uno dei più importanti driver a breve termine del mercato dei Treasury sono i risultati delle aste, che forniscono informazioni sulla domanda di titoli sottostanti appena emessi dal Tesoro.

Un'asta forte è tipicamente positiva per il sentiment e potrebbe indicare ulteriori acquisti istituzionali nel mercato secondario se alcuni non hanno potuto acquistare all'asta se le offerte non sono state piazzate a un livello sufficientemente alto.

Ci sono tre fattori principali da tenere d'occhio quando vengono pubblicati i risultati delle aste del Tesoro, in genere circa 2 minuti dopo la conclusione della vendita. Questi sono, in ordine di importanza:

  1. Alto rendimento
  2. Allocazioni degli offerenti
  3. Dati Bid-to-Cover

Tutte queste informazioni vengono pubblicate dalle agenzie di stampa e spesso sono disponibili anche attraverso i social media, un audio squawk affidabile o il sito web del Tesoro stesso.

Alto rendimento

Questo è l'indicatore più importante per capire se la domanda in una particolare asta è stata forte o debole, dato che tutte le aste del Tesoro USA sono di tipo "olandese", il che significa che tutti gli aggiudicatari finiscono per pagare lo stesso prezzo e quindi ricevere lo stesso rendimento.

L'aspetto fondamentale in termini di rendimento elevato di un'asta è il confronto con il rendimento "When Issued" (rendimento WI), ovvero il rendimento di mercato prevalente di un determinato titolo poco prima della scadenza dell'asta (noto anche come "snap price").

Quando vengono pubblicati i risultati dell'asta, si possono verificare tre possibili scenari:

  • Stops Through: quando l'High Yield (HY) dell'asta è inferiore al rendimento del WI immediatamente prima della scadenza dell'offerta, si dice che la vendita si è "fermata" per la differenza in bps tra i due valori
  • Stops on the Screws: se l'HY è in linea con il rendimento del WI, si dice che l'asta si è "fermata sulle viti".
  • Tails: se l'HY dell'asta si trova al di sopra del rendimento WI prima della vendita, si dice che l'asta si è "fermata sulle viti" di qualsiasi differenza, in bps, tra i due.

In generale, le aste che si fermano per un importo significativo sono considerate "forti", mentre quelle con code consistenti sono considerate "deboli". Tuttavia, questi concetti devono essere considerati in linea con l'andamento delle aste precedenti dello stesso termine, per cui le aste che si fermano per un importo maggiore rispetto all'asta precedente dello stesso titolo sono considerate ancora più forti.

Allocazioni

Gli acquirenti delle aste del Tesoro USA si dividono in 3 categorie:

  • Indiretti - tutti gli offerenti che acquistano tramite un intermediario, comprese le autorità monetarie estere e internazionali e le banche centrali; questo è spesso considerato un indicatore della domanda proveniente da conti esteri.
  • Diretti - tutti gli istituti finanziari non primary dealer, all'interno degli Stati Uniti, che fanno offerte direttamente all'asta per titoli da detenere per conto proprio; è un indicatore della domanda di "denaro reale", quindi una percentuale più alta di allocazione è positiva.
  • Primary Dealers - operatori primari che fanno offerte per conto proprio; più bassa è la percentuale di allocazione, meglio è, in quanto un'allocazione più significativa può indicare la necessità di fare da backstop all'asta, in presenza di una domanda ridotta da parte dei partecipanti diretti e indiretti.

Rapporto Bid-to-Cover

Si calcola semplicemente come il numero di offerte piazzate nell'asta rispetto all'ammontare dei titoli che sono stati venduti alla fine.

In parole povere, si può affermare che quanto più alto è il bid-to-cover ratio, tanto migliore è stata l'asta, grazie alla percezione di una maggiore domanda per i titoli in offerta.

Tuttavia, il rapporto bid-to-cover può essere facilmente manipolato dai dealer che presentano offerte significativamente inferiori al prezzo d'asta previsto per l'obbligazione in vendita, sapendo che le loro offerte non saranno soddisfatte, nel tentativo di creare un'illusione ottica per cui la domanda per l'obbligazione in questione sembra significativamente più alta di quanto non sia in realtà. Per questo motivo, è meglio ignorare il bid-to-cover.

Pepperstone non dichiara che il materiale qui fornito sia accurato, attuale o completo e quindi esso non dovrebbe essere considerato come tale. Le informazioni qui fornite, da parte di terzi o meno, non devono essere considerate come una raccomandazione, un'offerta di acquisto o vendita, la sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita di qualsiasi titolo, prodotto o strumento finanziario o la raccomandazione di partecipare a una particolare strategia di trading. Consigliamo a tutti i lettori di questi contenuti di informarsi in maniera indipendente. Senza l'approvazione di Pepperstone, la riproduzione o la ridistribuzione di queste informazioni non è consentita.