I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75.5% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro quando scambiano CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se hai capito come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l'alto rischio di perdere il tuo denaro.

USDEquity MarketsMarket Events

Il Playbook settimanale del trader: Il rischio si accende con gli short schiacciati

Chris Weston
Direttore della ricerca
5 nov 2023
Sapevamo che si sarebbe trattato di una settimana ricca di eventi e che la paura estrema veniva scontata negli asset rischiosi, ma i movimenti successivi sui mercati sono stati prolifici.

La domanda per questa settimana è se inseguire, acquistare la debolezza all'interno del trend ST o contrastare.

Il fatto è che abbiamo visto i titoli del Tesoro USA a 10 anni scendere di 26 punti base nella settimana al 4,57%, con i tassi reali a 10 anni di -23 punti base al 2,17%, intercettando un mercato posizionato fortemente corto. Mentre gli acquirenti coprivano e addirittura invertivano le esposizioni ai titoli del Tesoro USA, la valvola è stata rilasciata sul mercato azionario, dove il risultato è stato il più grande guadagno settimanale nell’indice US500 (+5,9%) dell’anno, recuperando la media mobile a 50 giorni. I titoli azionari con interessi elevati a breve termine hanno registrato una corsa vertiginosa.

Il NAS100 ha registrato il miglior guadagno settimanale da gennaio e la resistenza al trend dei prezzi si è attestata a 15.181. L'indice VIX è crollato di 6,4 vol al 14,9%, mentre gli spread del credito High Yield si sono ridotti di 39 punti base.

Preview

Il mercato ha certamente messo in discussione la storia dell’eccezionalismo statunitense, che aveva portato così tanti capitali a fluire verso i dollari USA. Sebbene la preferenza del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti di orientare le imminenti emissioni obbligazionarie verso scadenze più brevi abbia contribuito ad appiattire la curva dei rendimenti statunitensi 2s vs 10s, abbiamo anche assistito ad un chiaro raffreddamento nel rapporto NFP degli Stati Uniti, che si sposa con un ISM manifatturiero e dei servizi più debole e nel rapporto sulla fiducia dei consumatori.

Un dollaro più debole ha favorito il rischio

La volatilità implicita del forex è stata scambiata ai livelli più bassi dal 2022, e abbiamo visto l'USD universalmente evitato, perdendo l'1,4% su base settimanale, con FX a beta elevato (CLP, COP, MXN, NZD, AUD) che hanno dato spettacolo e visto alcuni enormi guadagni. La coppia GBPUSD si è fermata prima di 1,2400, con l'EURUSD che ha puntato a 1,0750.

Il posizionamento ha svolto un ruolo importante nei movimenti, con le posizioni corte sia obbligazionarie che azionarie che hanno coperto duramente e le coperture del rischio sono state liquidate, in mezzo a una spolverata di posizioni lunghe organiche aggressive messe in atto. Una volta eliminata una discreta quantità di riposizionamento, mentre un raffreddamento dei dati è accettabile, se l'economia peggiora, ci sarà un punto di svolta in cui avrà un impatto negativo sul sentiment e probabilmente assisteremo contemporaneamente a un rally azionario e obbligazionario.

Il fatto che i futures sui tassi SOFR prevedano ulteriori tagli di 20 punti base per il 2024 (fino a quotare 106 punti base di tagli) evidenzia la visione dei mercati di un rallentamento delle tendenze economiche. Discutere su quando arriverà il primo taglio dei tassi da parte della Fed è di nuovo di gran moda, mentre il mercato sconta questa azione alla riunione del FOMC di maggio. Cercate che la tecnologia delle mega-cap statunitensi funzioni bene se questo tema prende piede.

La settimana a venire

Guardando avanti, vediamo che il rischio legato agli eventi è debole, quindi potremmo vedere il mercato fare una pausa per riprendere fiato. Con 17 diversi relatori della Fed, incluso il presidente Powell, che interverranno questa settimana, potremmo assistere a qualche modesta reazione alle condizioni finanziarie più facili e ciò potrebbe destabilizzare il rischio. La mia preferenza è quella di acquistare sulla debolezza delle azioni e sul rischio FX, poiché mi sembra che il rally dei titoli del Tesoro USA a lungo termine sia stato un po’ troppo potente. Una mente aperta è sempre essenziale.

Preview

Tra i dati statunitensi e le chiacchiere delle banche centrali, la riunione della RBA, i dati cinesi e il flusso di dati dalla regione LATAM susciteranno interesse.

Operazioni che mi piacciono: short NOKSEK, USDCLP, EURAUD, EURCHF (in 0,9670) e greggio statunitense. Sul lato lungo AUDCAD, caffè e GBPCAD.

Eventi chiave che i trader devono affrontare:

Riunione della RBA (martedì 14:30 AEDT): la riunione presenta un chiaro rischio per le esposizioni sia in AUD che in AUS200. Mentre gli economisti sono in gran parte sulla stessa lunghezza d’onda con un aumento di 25 punti base, il mercato dei tassi sconta un aumento del 60%, con un totale di 43 punti base di aumenti prezzati al picco del tasso nel giugno 2024. Lo scenario base è per un aumento di 25 punti base, ma certamente non sarebbe uno shock totale vederli in attesa. L'AUDUSD sembra costruttivo per 0,6600, tuttavia, mi piacciono anche le operazioni corte su EURAUD per un movimento oscillante verso 1,6250.

Dichiarazione della RBA sulla politica monetaria (venerdì 11:30 AEDT) – la RBA pubblicherà le sue nuove proiezioni economiche, con l'IPC core probabilmente rivisto al rialzo di 40 punti base per il 23 dicembre al 4,4% e l'IPC principale al 4,5%. Dovremmo comunque vedere la RBA tornare all’intervallo target di inflazione del 2-3% entro dicembre 2025. La disoccupazione dovrebbe essere rivista al ribasso, mentre le ipotesi sul PIL saranno riviste leggermente al rialzo negli anni a venire.

Bilancio commerciale cinese (martedì – data fissa) – Il consenso del mercato è per un ulteriore miglioramento del ritmo di declino, con le importazioni in calo del 4,5% e le esportazioni in calo del 2,9%.

CPI/PPI Cina (mercoledì 12:30 AEDT) – il mercato prevede che l'IPC sarà pari a -0,2% e l'IPP a -2,8% (-2,5%). È improbabile che si tratti di un rischio di eventi importanti, con l’USD/CNH trainato dall’USD.

PIL del Regno Unito nel terzo trimestre (venerdì 18:00 AEDT): il consenso è per -0,1% su base trimestrale / 0,5% su base annua , che difficilmente ispirano i dati sulla crescita. Sebbene il PIL sia una notizia vecchia, i dati potrebbero ancora influenzare GBP data la sensibilità dei trader ai parametri di crescita. Il posizionamento mostra un mercato fortemente al di sotto della GBP, in particolare conti in denaro reale che detengono un'ampia esposizione corta netta. Anche i fondi con leva finanziaria (soprattutto hedge fund) detengono una discreta esposizione a breve e si sono basati su di essa nel corso della settimana.

IPC Messico (mercoledì 23:00 AEDT) – Secondo le stime di consenso, l'IPC principale dovrebbe attestarsi al 4,28% su base annua e l'IPC core al 5,5% su base annua (dal 5,76%). Dato che il mercato sconta il primo taglio dei tassi nel periodo marzo-maggio, sarebbe necessario un indice dei prezzi al consumo molto debole per far avanzare tale prezzo. Tuttavia, poiché Banxico desidera vedere una maggiore disinflazione prima di allentarsi, questo rappresenta un rischio per le esposizioni dei trader in MXN.

Meeting di Banxico (Messico) (venerdì 06:00 AEDT): quasi certamente dovremmo vedere i tassi di interesse invariati all'11,25%. Le prospettive e le linee guida della banca sono i punti in cui potremmo vedere la volatilità in MXN.

IPC del Cile (mercoledì 22:00 AEDT) – secondo il consenso, vediamo un'inflazione IPC allo 0,6% su base mensile e al 5,1% su base annua (invariata). Dopo il taglio di 50 punti base inferiore alle attese nella riunione di ottobre e la sospensione degli acquisti di USD, abbiamo assistito a un rally mozzafiato del CLP (peso cileno). Mentre il mercato si aspetta un altro taglio di 50 punti base nella riunione della BCCh di dicembre , il CLP prenderà la sua direzione dal generale sentimento di rischio nei mercati e il dato sull’indice dei prezzi al consumo potrebbe avere un impatto di breve durata. Preferisco un ulteriore ribasso dell’USDCLP.

Sondaggio dell'Università del Michigan e aspettative di inflazione a 1 e 5-10 anni (sabato 02:00 AEDT)

Principali utili aziendali: utili FY da WBC (6 novembre) e NAB (9 novembre)

Relatori delle banche centrali

BoE - Huw Pill (7 novembre alle 04:00 AEDT e 9 novembre 19:30 AEDT), Gov Bailey (8 novembre 20:30 AEDT)

BCE – Lane (8 novembre 19:45 AEDT e 9 novembre 19:10 AEDT), Presidente Lagarde (10 novembre 04:30 AEDT)

Fed – Presidente Powell (10 novembre 06:00 AEDT)

Il materiale qui fornito non è stato preparato in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e pertanto è considerato una comunicazione di marketing. Anche se non è soggetto a divieti di trattativa prima della diffusione della ricerca sugli investimenti, non cercheremo di trarne vantaggio prima di fornirlo ai nostri clienti.

Pepperstone non dichiara che il materiale qui fornito sia accurato, attuale o completo e pertanto non dovrebbe essere considerato tale. Le informazioni, sia da terze parti o meno, non devono essere considerate come una raccomandazione, un'offerta di acquisto o vendita, la sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita di qualsiasi titolo, prodotto finanziario o strumento, o per partecipare a una particolare strategia di trading. Non tiene conto della situazione finanziaria o degli obiettivi di investimento dei lettori. Consigliamo a tutti i lettori di questo contenuto di cercare il proprio parere. Senza l'approvazione di Pepperstone, la riproduzione o la ridistribuzione di queste informazioni non è consentita.