I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 76,5 % dei conti degli investitori retail registra perdite di denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare la tua comprensione di come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere denaro. Avviso di rischio.

Borse USA su nuovi massimi storici. Storno in arrivo?

Jan 17, 2020

Borse USA su nuovi massimi

Chiudiamo una settimana che ha fatto registrare nuovi massimi storici sulle borse americane, con lo S&P500 che ha toccato quota 3.300 punti, dopo la firma della tanto attesa fase 1 della questione relativa alla guerra commerciale tra America e Cina, con le materie prime che rimangono ancora incerte e che stanno mostrando restringimenti di volatilità che potrebbero condurre, a breve, a tentativi di strappi da parte dei prezzi e con il mercato valutario che sta mostrando forte indecisione, soprattutto a livello di andamento del dollaro americano in generale, con le uniche divise degne di nota che risultano essere lo yen ed il franco svizzero. Il primo sta ritrovando delle buone correlazioni con l’andamento dei listini americani, vediamo infatti delle buone vendite di yen insieme alla continuazione delle salite dei prezzi azionari, il secondo risulta trainato al momento dall’andamento di USD/CHF che, a causa della sua impostazione tecnica ha trovato dei buoni flussi di vendita, in maniera decorrelata rispetto agli altri mercati, portando però EUR/CHF su livelli di minimo settimanali interessanti il che rende propedeutico un suo studio, come accennato delle nostre precedenti riflessioni, in caso di storno importante dei listini azionari a livello globale. Attualmente non vediamo delle motivazioni macroeconomiche valide per considerare inversioni di tendenza o fasi di avversione al rischio prolungate, d’altronde l’effetto di migrazione del denaro da listini azionari ad altre asset class con i tassi bassi che troviamo in giro per il mondo risulta ancora difficile.

SPX500 – grafico h4
SPX500 – grafico h4

I dati di oggi

Oggi assisteremo alla pubblicazione di diversi dati macroeconomici in UK, Europa ed Usa. Verranno rilasciate le vendite al dettaglio in Inghilterra, un dato che in caso di disattesa delle aspettative potrebbe condurre a reazioni negative da parte del pound, in quanto le aspettative circa possibili mosse (tagli di tassi) sul costo del denaro da parte della BoE risultano attualmente significative. I dati sull’inflazione in Europa non risulteranno presumibilmente dei market mover, mentre La produzione industriale e manifatturiera negli Stati Uniti (attese entrambe con variazioni negative dello 0.2% u base mensile) potrebbero condurre ad estensioni rialziste ulteriori da parte dei listini in caso di sorpresa positiva.